Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

lunedì 25 febbraio 2008

Insegnami.


Insegnami ape della tua fatica

e dare del tuo dolce, della vita.

Dono per gli altri

che ti ricorderanno

nella carestia dei morti affetti.

Insegnami formica la lungimiranza

e tu incisore qualcosa da inventare;

vicende da narrare a poco prezzo

o il vezzo d’una ennesima poesia…

Dar tutto via in una bancarella,

compreso il filo che mi tiene al fato.

Distanza incerta fino all’altro capo,

ove scoprire se lega un altro polso

oppure un masso con sopra un gran bel teschio



Antonio Sammaritano

Nessun commento: