Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

giovedì 5 giugno 2008

Finalmente un po di chiarezza.

Con una circolare del 3 giugno il coordinatore regionale del partito di A.N. ha finalmente detto una parola chiara , mettendoci in guardia dalla insidiosa ed inusitata tendenza a costituire pseudo comitati pro PDL in Puglia. A seguito della netta vittoria alle politiche , in molti comuni si è pensato bene di anticipare la nascita del partito unitario attraverso la costituzione di gruppi politici terzi , a sostegno della nascitura formazione . E tutto ciò con un duplice scopo . Quello di svincolarsi dai partiti tradizionali ( A.N. e F.I. ) e quello di occupare in anticipo futuri spazi politici di privilegio. Personalmente non credo nella buona fede dei costituenti , anche perché se così fosse , sarebbero da considerasi troppo ingenui e sprovveduti. Nessun partito infatti può nascere a prescindere dai due partiti fondatori. Vi è invece un subdolo tentativo di creare una terza entità a cui dare legittimità politica autonoma e quindi contrattuale. Alimentando così vecchie polemiche e contrapposizioni che invece il partito unico dovrebbe ( ? ! ) dirimere . Mi spiace constatare che tale tentativo venga in qualche modo incoraggiato da vecchi e nuovi parlamentari anch'essi intenzionati a giocare d'anticipo nonostante le tensioni che essi stessi ed i loro sodali con tali comportamenti alimentano.
Mi chiedo se , in questo tipo di politica ci sia ancora spazio per il libero pensiero per l'autonomia di giudizio o se si debba per forza essere intruppati nell'esercito dell'uno o dell'altro signore della guerra. Con la logica della prevaricazione ci ritroveremo sin troppo presto ad essere gestori del nulla. Troppo presi dalla bramosia del possesso del contenitore, abbiamo dimenticato di occuparci del contenuto . Invece di discutere su quali valori portare nel PDL abbiamo ingaggiato una lotta intestina per stabilire chi avrà le funzioni di comando. La gente che ci osserva ( non dimentichiamolo mai ) è disgustata da queste beghe da condominio. Ci chiede serietà nella proposta e prontezza nella risoluzione dei problemi. Un plauso dunque al sen. Adriana Poli Bortone ; l'unica ad aver avuto il coraggio di richiamarci al dovere in questo stato di impazzimento generale in cui siamo caduti.






Nicola De Silla

Nessun commento: