Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

lunedì 1 dicembre 2008

La cambiale all'incasso.


E' il caso di dire che tutte le cambiali vanno all'incasso. Credevo , per la verità, che quella elettorale del PD avesse una scadenza più lunga ma mi sbagliavo. Ho appreso infatti con serafico disincanto che il sindaco Serio ha corso il rischio di vedersi spodestato a pochi mesi dalla sua elezione ad opera dei consiglieri "rossi" del suo stesso partito. Certo nemmeno lui può dirsi veramente stupito in quanto sufficientemente e preventivamente avvertito della pericolosità dei soggetti con cui si era legato. Sapeva infatti di dover ,prima o poi ,onorare un debito impinguato da interessi da usura nei confronti di colui il quale lo aveva aiutato evidentemente non per gratuità. E questo è solo l'inizio di una lunga e tormentata battaglia intestina che si trascinerà avanti nel tempo sino alla capitolazione del primo cittadino o alla resa incondizionata alla sua ingombrante ombra. E' una storia che abbiamo già visto con pedine differenti ma con lo stesso occulto regista. Il sindaco Gagliani vi ricorda qualcosa ? L'ombra non accetta leadership diverse dalla sua e , pur non disponendo che di una sempre più ridotta manciata di voti , conserva l'abilità nella trama , nel sotterfugio, nel complotto , a cui va detto si aggiunge una buona dose di stupidità altrui. Al sindaco Serio va dato il merito di aver condotto una discreta campagna elettorale che tuttavia ha vinto soprattutto grazie alla profonda debolezza dei suoi avversari . Adesso ha davanti a se due strade . La più facile consiste nel porgere remissivo il collo all'ombra affinché possa infilare il suo saldo collare. La più difficile , ma anche l'unica onorevole , è quella di ricordare innanzi tutto a se stesso e poi a tutti che è lui l'unico sindaco eletto democraticamente dai cittadini i quali alle ombre preferiscono il sole , perché c'è più luce e si vede chiaro là dove altri vorrebbero che non si guardasse proprio. Non importa se corre qualche rischio , le elezioni anticipate , lo rassicuriamo , fanno più paura a chi i voti non ce li ha . Capiremo quale via ha intrapreso non appena conosceremo i vincitori di questi benedetti-maledetti concorsi.


Nicola De Silla

Nessun commento: