Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

venerdì 1 maggio 2009

HO DECISO.


Dopo attenta e ponderata riflessione , dopo 9 anni di assenza dalle competizioni elettorali questa volta ho deciso di essere della partita. Lo faccio con la serenità e la determinazione di chi crede di aver preso la giusta decisione. Mi candido al consiglio provinciale per la circoscrizione San Donaci Cellino con la lista di Massimo Ferrarese. Molte lusinghe e molti inviti ho ricevuto in questi giorni da parte di numerosi partiti anche da quelli che oramai considero irrimediabilmente lontani da me , che appartengono alla mia storia ( che non rinnego ) ma non al mio futuro. Sicuramente gli ex compagni di strada adesso si affannerano a negare tutto ciò ma ,vi assicuro , che è così . Io non ho l'abitudine di mentire. Ho ringraziato tutti ma ho declinato i vari inviti avviandomi a giocare anche questa volta il ruolo di supporto e non di protagonista. Poi mi è arrivata una telefonata da parte di Massimo Ferrarese. E' bastato un colloquio con lui per capire che si trattava dell'uomo giusto , della scelta più opportuna , dell' occasione che la nostra provincia attendeva da tempo. Un imprenditore di successo in un campo in cui le raccomandazioni non esistono. Sul mercato o sei bravo tutti i giorni o soccombi. Ho raccolto il suo invito dopo una breve chiacchierata nella quale mi ha spiegato quale fosse il suo modello di sviluppo per il territorio brindisino. Proposte chiare , concrete , immediatamente realizzabili. Senza orpelli , fronzoli ed inutili parole.
Solo competenza dimostrata ampiamente sul campo e voglia di fare. Mi sono detto che a questa partita non potevo mancare . Così mi sono ritrovato candidato e mi rivolgo a voi con la chiarezza di sempre. Lo farò nei prossimi giorni venendo nelle vostre case, parlando ai comizi, scrivendo da questa tribuna . Vi parlerò di una semplicissima idea che riassumo immediatamente : non può esserci crescita morale , culturale, civica , senza un adeguato sviluppo economico. E lo farò guardandovi dritto negli occhi perché io posso farlo. Chiedo il vostro aiuto e quello di Dio affinché questa esperienza , a prescindere dal risultato , sia straordinaria. Grazie.

Nicola De Silla

3 commenti:

Enzo ha detto...

FINALMENTE!!!
LA TUA DECISIONE DI SCENDERE IN CAMPO MI HA PARTICOLARMENTE RALLEGRATO.
STIAMO ATTRAVERSANDO UN PERIODO MOLTO DIFFICILE ED UNA FIGURA CARISMATICA COME LA TUA PUO' STRAVOLGERE TUTTI GLI SCHEMI, CHE POTRANNO DARE PIU' TRANQUILLITA' AL FUTURO DELLA NOSTRA COMUNITA',
SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA.
AVRAI DA PARTE NOSTRA TUTTO IL SUPPORTO NECESSARIO AL FINE DI OTTENERE TUTTO QUELLO CHE SONO LE TUE ASPETTATIVE.

Marco Massimo ha detto...

Diversamente da come di solito accade l'impressione che si è avuta è che la tua discesa in campo sia stata fatta con molta determinazione e sicurezza. E con molta determinazione e sicurezza hai presentato la tua candidatura alla Comunità.
E' vero, vivrai un esperienza elettorale da un angolazione politica diversa da quella del tuo passato. Io ritengo che si è trattato sicuramente di una scelta ponderata dovendo ogni persona trovare il suo giusto equilibrio politico quando, come è accaduto nell'ultimo anno, i punti di riferimento (o partiti) di una volta vengono meno mischiandosi con altro in cui non ci si riconosce. Ritengo che hai dato un segno di autonomia di pensiero e di azione rispetto a uno spettacolo predefinito dall'alto a cui bisognava per forza battere le mani. Se si dirà qualcosa in merito è perchè non sanno che altro dire.
Tu non ti curar di loro. Porta avanti la tua scelta sino in fondo con risolutezza, caratteristica che ti appartiene. Tieni conto però che si può essere conosciuti (intendo come persona e non visivamente) da molti ma non da tutti. Dei molti che ti conoscono sono sicuro hai già il sostegno. Occorre quindi in questo mese di campagna elettorale che tu parli con quanta più gente possibile, non appartenenti ai molti, per far nascere in loro l'idea che prima di conoscerti non avrebbero immaginato di darti anche il loro appoggio.
Auguri di cuore.

Skewb ha detto...

pura, cruda e cieca campagna elettorale questo tuo intervento...ma passi pure....però anche suggerire i commenti dei tuoi adepti....e beh..mi sembra troppo. in bocca al lupo comunque.