Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

martedì 21 giugno 2011

Solo per chi fosse interessato.


Da qualche hanno pubblico le mie poesie sul sito www.aphorism.it .Ieri mi hanno comunicato che per la giornata odierna un mio scritto Pioggia sarà presente sulla home page del sito. Se qualcuno non ha di meglio da fare...

venerdì 17 giugno 2011

Batosta fiscale.


L'infinita e perigliosa strada per il raggiungimento dell'agognato bilancio nel nostro Comune rivela qualche indiscrezione riguardo alle scelte di politica fiscale che i nostri amministratori pare stiano prendendo. In un periodo in cui da destra a sinistra passando per tutte le organizzazioni di categoria datoriali e sindacali si parla di eccessiva pressione fiscale , l'invincibile armada sandonacese studia un piano per aumentare l'ICI su alcuni immobili e le tariffe sulla raccolta dei rifiuti.Il Mantra è sempre lo stesso : " Non ci sono i soldi " . Io un piccolo suggerimento mi permetterei di darlo. Questi amministratori ci costano , non dimenticate mai che li paghiamo noi , qualche centinaio di migliaia di Euro l'anno.
Sarebbe una soluzione inquinata da volgare populismo suggerire di abbassare del 50 % le indennità recuperando così eventuali deficit di bilancio ed evitando al contempo un'ulteriore vessazione dei cittadini ? Purtroppo conosco già la risposta. Non ci sarà alcuna risposta ! Faranno finta di nulla. Sapete qual'è stato uno dei primi provvedimenti della giunta Serio ? L'adeguamento verso l'alto delle loro indennità con il solo aumento medio per legislatura che oscilla tra i 150 ed i 200 mila Euro ( le cifre potrebbero essere approssimate ma non di molto ) . Dopo tutto , pensano costoro, il compenso è commisurato al merito e di meriti ,sino ad oggi, ne hanno avuti tanti !

Nicola De Silla

venerdì 3 giugno 2011

La festa della Repubblica


Ieri ho assistito, con un sentimento di commozione misto ad orgoglio patrio, alla sfilata delle nostre forze armate. Ma ancor di più hanno toccato il mio cuore le numerose e qualitative manifestazioni organizzate nella mia San Donaci dall'amministrazione comunale in occasione del 65° genetriaco della repubblica . Per non parlare delle iniziative assunte in autonomia dalle forze di opposizione del PDL. Daltronde era più che logico che concetti come amor di patria e difesa fossero tenuti in gran conto da quelle donne e quegli uomini che oggi nel nostro Comune tanto degnamente incarnano tali pulsioni intellettuali.

Nicola De Silla

mercoledì 1 giugno 2011

Cercasi disperatamente bilancio.


Siamo a giugno e lo strumento finanziario principe del nostro Comune ancora non c'è. Non solo , ad oggi non ci è dato sapere nemmeno per quanto ancora dovremo sperare e pregare che l'ambito parto si compia. Dicitur : " il dirigente preposto non ha ancora predisposto la bozza " . Mi chiedo se nel palazzo di città abbiano affisso qualche calendario che indichi ai nostri amministratori e forse ad i nostri dirigenti che il tempo scorre e siamo ancora in esercizio provvisorio. Questi mesi avrebbero dovuto rappresentare la riscossa del sindaco e della sua squadra. Cantieri di lavoro si sarebbero aperti , bilanci si sarebbero redatti , politiche sociali e culturali avrebbero visto la luce. Tuttavia di questa cornucopia trabboccante di iniziative al momento nemmeno l'ombra. La loro fortuna consta nel dato oggettivo ed inconfutabile che gli organi politici preposti al controllo , cioè l'opposizione , versano in un penoso stato di abbandono . Per quanto ancora potremo tollerare la storiella che la colpa è del tempo che pare i dirigenti non abbiano mai a suffcienza ? Non è che per caso ai nostri rappresentanti manchi la capacità e l'autoprevolezza per suggerire ed in casi estremi imporre una tabella di marcia più spedita ai propri collaboratori ? Non sarebbe forse il caso di tracciare una linea di demarcazione tra politica e burocrazia sancendo il primato della prima su tutto il resto ? Dove sono finite le promesse del sindaco Serio che la sera della vittoria , comprensibilmente raggiante , promise sul palco un'ampia partecipazione popolare sulle scelte più importanti che avrebbe fatto ? Per tutta risposta ha limitato l'accesso dei cittadini agli uffici comunali "per aumentare la produttività dei dipendenti ". Ci sono riusciti ? Dicono di aver "ripulito il Comune". Sarà vero ? Dovremmo crederci per fede dato che non ci fanno entrare ? Tanti interrogativi ed un'unica risposta.....


Nicola De Silla