Barbagli d'intelletto.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano nella
cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.Ci sono delle uscite.Da qualche
parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle
tenebre.
Stai in guardia.Gli dei ti offriranno delle occasioni.Riconoscile,
afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in
vita, qualche volta.
E più impari a farlo di frequente, più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.Sappilo finché ce l’hai.
Tu sei
meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski "Il cuore che ride. "

mercoledì 1 giugno 2011

Cercasi disperatamente bilancio.


Siamo a giugno e lo strumento finanziario principe del nostro Comune ancora non c'è. Non solo , ad oggi non ci è dato sapere nemmeno per quanto ancora dovremo sperare e pregare che l'ambito parto si compia. Dicitur : " il dirigente preposto non ha ancora predisposto la bozza " . Mi chiedo se nel palazzo di città abbiano affisso qualche calendario che indichi ai nostri amministratori e forse ad i nostri dirigenti che il tempo scorre e siamo ancora in esercizio provvisorio. Questi mesi avrebbero dovuto rappresentare la riscossa del sindaco e della sua squadra. Cantieri di lavoro si sarebbero aperti , bilanci si sarebbero redatti , politiche sociali e culturali avrebbero visto la luce. Tuttavia di questa cornucopia trabboccante di iniziative al momento nemmeno l'ombra. La loro fortuna consta nel dato oggettivo ed inconfutabile che gli organi politici preposti al controllo , cioè l'opposizione , versano in un penoso stato di abbandono . Per quanto ancora potremo tollerare la storiella che la colpa è del tempo che pare i dirigenti non abbiano mai a suffcienza ? Non è che per caso ai nostri rappresentanti manchi la capacità e l'autoprevolezza per suggerire ed in casi estremi imporre una tabella di marcia più spedita ai propri collaboratori ? Non sarebbe forse il caso di tracciare una linea di demarcazione tra politica e burocrazia sancendo il primato della prima su tutto il resto ? Dove sono finite le promesse del sindaco Serio che la sera della vittoria , comprensibilmente raggiante , promise sul palco un'ampia partecipazione popolare sulle scelte più importanti che avrebbe fatto ? Per tutta risposta ha limitato l'accesso dei cittadini agli uffici comunali "per aumentare la produttività dei dipendenti ". Ci sono riusciti ? Dicono di aver "ripulito il Comune". Sarà vero ? Dovremmo crederci per fede dato che non ci fanno entrare ? Tanti interrogativi ed un'unica risposta.....


Nicola De Silla

Nessun commento: